Viaggi in treno



Il viaggio in treno nasce a seguito della rivoluzione industriale, più precisamente in Italia iniziò a prendere piede dal 1830 ed ebbe un enorme incidenza sociale, esso permetteva infatti di spostarsi con molta facilità e coprire lunghe distanze in tempi relativamente brevi, accelerando quindi lo scambio di idee e infrangendo le frontiere geografiche. Nel 1839 venne inaugurata la prima linea ferroviaria italiana la famosa Napoli - Portici, lunga circa 7 chilometri. Lo spostamento in treno ha rappresentato e continua a rappresentare tutt'oggi il cardine della produttività del paese. Milioni di persone tutti i giorni lo utilizzano per raggiungere persone care, luoghi di lavoro, o per visitare città e borghi. Il treno infatti svolge un ruolo fondamentale anche sotto il punto di vista turistico, e Rotaie di Puglia accorgendosi del suo potenziale ha brillantemente definito una strategia che consente non solo di valorizzarlo, ma di valorizzare anche gli incantevoli luoghi presenti lungo tutto il territorio pugliese. Alcuni definiscono queste esperienze come delle vere e proprie crociere terrestri.

Molte altre sono le iniziative intraprese dai ragazzi di Rotaie di Puglia, come sottolinea anche il sito Ferrovie.info. Una delle principali prevede il rilancio e la riattivazione della linea ferroviaria turistica fino a Gallipoli Porto, idea molto apprezzata e in fase di valutazione, per verificarne la fattibilità sia a livello progettuale sia al livello comunale e regionale. Secondo Matteo Spada, il presidente dell'associazione commerciali di Gallipoli, l'idea porterebbe ad un importante incremento di mobilità, avendo ripercussioni positive anche sul miglioramento della città portando ad un utilizzo efficiente delle risorse e infrastrutture già presenti nel territorio, risolvendo problematiche legate al traffico ed ai parcheggi. Effettuando opportuni aggiustamenti e opportune modifiche si riuscirebbe a coprire tutti i punti cruciali cittadini, passando quindi per la stazione principale di corso Roma, per il centro storico e fingo a giungere alla famosa Baia Verde, dove l'estate si riversano i giovani di tutto il paese e non solo. Non c'è dubbio che questa iniziativa riuscirà a restituire molta visibilità ad un territorio incredibilmente ricco di storia, cultura e tradizioni come può esserlo quello pugliese e portare ad un incremento del turismo verso il territorio.

Info e prenotazioni